Bimbo smette di respirare in mezzo all'autostrada, salvato da reporter

Bimbo smette di respirare in mezzo all'autostrada, salvato da reporter
di Federico Tagliacozzo
2 Minuti di Lettura
Venerdì 21 Febbraio 2014, 14:30 - Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio, 12:56

Il figlio nato da poco smette di respirare. La mamma disperata ferma l'auto in mezzo all'autostrada. Un reporter vede la scena e richiama l'attenzione di una pattuglia di polizia che salva il piccolo. Poteva essere il peggiore dei drammi e invece è stata una storia a lieto fine quella accaduta sull'autostrada Dolphin Expressway in Florida. Una donna stava guidando il suo Suv in compagnia di sua sorella e di suo figlio, quando si è accorta che il piccolo, di appena 5 mesi, aveva smesso di respirare.

La donna presa dalla disperazione ha fermato l'auto al lato della strada trafficata e ha chiesto aiuto a gran voce. Al Diaz, fotoreporter del giornale Miami Herald, vista la scena ha accostato chiedendo quale fosse il problema. E' poi partito in velocità sfrecciando tra le macchine alla ricerca di aiuto. Intanto la zia del piccolo gli praticava la respirazione bocca a bocca. Il reporter è riuscito a trovare una pattuglia di polizia poco lontano. L'agente Amauris Bastidasy ha raggiunto immediatamente Pamela Rauseo, 37 anni e suo figlio. Un massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca gli hanno consentito di riprendere a respirare. Un'ambulanza intervenuta sulla scena ha preso in consegna il bimbo in pochi minuti. Il piccolo è ora in salvo in ospedale. Le sue condizioni sono stabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA