Bielorussia, terrore al circo: trapezista perde la presa e precipita per 12 metri

Lunedì 8 Gennaio 2018 di Federica Macagnone

Terrore allo stato puro venerdì scorso a Gomel, in Bielorussia, durante l'esibizione al circo di un gruppo di trapezisti che stavano effettuando un numero a 12 metri d'altezza. Yulia Tikaeva, 20enne moscovita che stava volteggiando nell'aria passando di volta in volta dalle mani di un compagno a quelle di un altro, ha improvvisamente perso la presa ed è precipitata al suolo, sbattendo prima sul bordo della rete di protezione e schiantandosi poi a terra a faccia in giù.
 

 

Mentre la folla urlava per lo choc, uno spettatore ha immortalato la scena con il telefonino per poi postarla sui social. Immediatamente soccorsa e trasportata in barella, la ragazza è tuttora in ospedale senza aver mai ripreso conoscenza, ricoverata in terapia intensiva con gravi ferite alla testa: i medici, che non hanno riscontrato fratture, hanno deciso per ora di non operarla.

Subito dopo l'incidente, sotto il tendone è sceso il gelo, con gli spettatori tutti in piedi a guardare quell'angelo caduto in volo che non si muoveva e i suoi colleghi che la soccorrevano. Uno di loro ha fatto cenno con le braccia che la performance era finita, le luci sono state spente e Yulia è stata portata via. Poco dopo, nel segno di "the show must go on", lo spettacolo è stato ripreso con un'esibizione di equitazione per tentare di far riprendere i presenti dallo choc: ma ormai i pensieri di tutti erano altrove, accanto al lettino d'ospedale dove Yulia lottava per non morire, per tornare a volare.

Ultimo aggiornamento: 9 Gennaio, 13:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma