Il marito le dice: «Sembri un maiale», lei si lancia dall'ottavo piano col figlioletto

Martedì 18 Ottobre 2016
16
Mamma e figlio morti per suicidio (Metro.Uk

"Oink, oink! Con quel naso sembri un maiale". Queste le ultime parole che hanno fatto traboccare il vaso. Anna non sopportava più gli insulti del marito, dal quale si era anche separata. Rischiava anche di perdere l'affidamento del figlio Gleb, di soli otto anni. E così ha scelto di farla finita e si è lanciata dall'ottavo piano con il suo bimbo in braccio. 
 

 

Anna Ozhigova è morta così, portando con sè il figlioletto. Si è suicidata non accettando più le conseguenze di un intervento chirurgico rivelatosi inutile. Si era rifatta il naso su consiglio del chirurgo, ma da quel giorno la sua vita cambiò in peggio. "Fatico a sorridere - aveva scritto su Facebook in uno degli ultimi post prima del folle gesto - e quando provo a farlo le narici mi si allargano e mio marito mi fa il verso del maiale quando mi vede. Operarmi è stata un'idea stupida". 

Si è lanciata dall'ottavo piano e ha lasciato un bigliettino d'addio. "Voglio felicità e pace per Gleb, lui è cresciuto nella rabbia". Lo riporta Metro UK. 

Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre, 17:52

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tennis, il 2019 sarà Next Gen?

di Guglielmo Nappi