Il marito le dice: «Sembri un maiale», lei si lancia dall'ottavo piano col figlioletto

"Oink, oink! Con quel naso sembri un maiale". Queste le ultime parole che hanno fatto traboccare il vaso. Anna non sopportava più gli insulti del marito, dal quale si era anche separata. Rischiava anche di perdere l'affidamento del figlio Gleb, di soli otto anni. E così ha scelto di farla finita e si è lanciata dall'ottavo piano con il suo bimbo in braccio. 
 
 


Anna Ozhigova è morta così, portando con sè il figlioletto. Si è suicidata non accettando più le conseguenze di un intervento chirurgico rivelatosi inutile. Si era rifatta il naso su consiglio del chirurgo, ma da quel giorno la sua vita cambiò in peggio. "Fatico a sorridere - aveva scritto su Facebook in uno degli ultimi post prima del folle gesto - e quando provo a farlo le narici mi si allargano e mio marito mi fa il verso del maiale quando mi vede. Operarmi è stata un'idea stupida". 

Si è lanciata dall'ottavo piano e ha lasciato un bigliettino d'addio. "Voglio felicità e pace per Gleb, lui è cresciuto nella rabbia". Lo riporta Metro UK. 
Martedì 18 Ottobre 2016 - Ultimo aggiornamento: 19-10-2016 17:52
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2016-10-18 23:23:44
e certo ... la colpa e' del marito! Non di una pazza psicolabile!
2016-10-18 23:17:44
décision désespérée et insensée
2016-10-18 19:58:33
Perché non avete pubblicato il mio altro commento? Facile parlare di maschilismo, femminicidio, istigazione allo stesso etc.ma se la "signora" stava perdendo l'affidamento ce ne sarà una ragione o no? Trovo inqualificabili i pollici in favore di una che ha trascinato il proprio innocente figlio nel suo oblìo, fino ad ucciderlo.
2016-10-18 18:41:34
Questa signora era vittima di continuo abuso alle mani del suo disgraziato marito che continuava a divertirsi alle sue spalle. Un essere tanto vile ed incivile da distruggere la sua famiglia. Non mi sento proprio di giudicare una donna allo stremo delle sue forze. La disperazione porta a questi atti estremi. Questo essere ignobile dovrebbe rimanere in galera per il resto della sua miserabile vita. Pollice verso ai maschilisti che vedono la donna come una schiava che deve sopportare tutto, anche di essere derisa. L'eta' della pietra e' finita da un pezzo. Scrollatevi le ragnatele di dosso e datevi una mossa.
2016-10-18 18:24:23
Povera madre -povera donna -prendere sul serio le parole o di un uomo o di una donna sia che dice bene ,sia che dice male ,non ti curar di loro ma guarda e passa.La mattina quando vi lavate i denti dovete dire :sono bella (o bello) sono la megio (o il meglio) funziona ,vi sentirete sordi dagli apprezzamenti degli altri .Chi ve lo ha detto che la vita e' semplice? dovete lottare lottare lottare
16
  • 4,1 mila
QUICKMAP