Ambasciatore russo ucciso ad Ankara, Erdogan chiama Putin. Il Cremlino: «Atto terroristico»

Ambasciatore russo ucciso ad Ankara, Erdogan chiama Putin. Il Cremlino: «Atto terroristico»
di Alessio Barbati
2 Minuti di Lettura
Lunedì 19 Dicembre 2016, 20:21

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha chiamato il suo omologo russo Vladimir Putin dopo l'omicidio stasera dell'ambasciatore di Mosca ad Ankara, Andrei Karlov. Lo ha fatto sapere il portavoce di Erdogan, Ibrahim Kalin.

«Oggi è un giorno tragico nella storia della diplomazia russa», ha detto il portavoce degli Affari Esteri del Cremlino Maria Zakharova, «Durante un evento pubblico è stato ferito e ucciso l'ambasciatore russo in Turchia Andrey Gennadievic Karlov. Consideriamo questo incidente un attentato terroristico. Stiamo dialogando con il governo Turco che ci ha assicurato l'inizio delle indagini e che i colpevoli saranno puniti. Oggi questo incidente sarà posto anche all’attenzione di ONU perchè dobbiamo combattere con forza il terrorismo. Questa persona rimarrà per sempre nella nostra memoria perché ha fatto tantissimo per la lotta al terrorismo. Più tardi il ministero degli Esteri rilascerà un comunicato ufficiale».

Il ministero degli Esteri turco ha scritto in un comunicato: «Condanniamo questo vile attacco terroristico. L'ambasciatore Karlov è stato un diplomatico eccezionale che ha lavorato in un periodo difficile in Turchia e si è guadagnato la stima di tutto lo stato per le sue capacità personali e professionali. Non permetteremo che questo attacco oscuri l'amicizia tra Turchia e Russia».

Anche la Casa Bianca si è espressa in una nota: «Gli Usa condannano fortemente l'uccisione ad Ankara dell'ambasciatore russo in Turchia, Andrei Karlov, che avrebbe lasciato ferite anche altre persone. Questo odioso attacco ad un membro del corpo diplomatico è inaccettabile, e noi stiamo con la Russia e con la Turchia nella nostra determinazione di fronteggiare il terrorismo in tutte le sue forme», prosegue la nota, che esprime anche le condoglianze ai famigliari dell'ambasciatore, al popolo e al governo russi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA