Airbus caduto, Lubitz aveva informato la Lufthansa della sua depressione

Airbus caduto, Lubitz aveva informato la Lufthansa della sua depressione
3 Minuti di Lettura
Martedì 31 Marzo 2015, 12:45 - Ultimo aggiornamento: 1 Aprile, 08:22

Andrea Lubitz, nel 2009, prima di riprendere l'addestramento dopo diversi mesi di interruzione, aveva scritto alla scuola piloti Lufthansa informandoli di «un grave episodio depressivo poi rientrato». Lo rende noto la stessa compagnia. La Lufthansa specifica di aver consegnato agli inquirenti numerosi documenti interni, anche di natura medica, e tutti gli scambi di mail intercorsi tra il pilota e la scuola.

Dopo l'interruzione, precisa Lufthansa, «al copilota è stata confermata la necessaria abilitazione medica al volo».

Inoltre la sua ultima compagna, 26 ani, era a conoscenza dei disturbi di questi e della terapia tentata per controllarli. Lo scrive lo Spiegel-online, aggiungendo che la giovane probabilmente pensava che il suo fidanzato stesse migliorando. Secondo quanto riportato dalla CNN, che cita in proposito un ufficiale europeo, la coppia sarebbe stata inoltre «ottimista» rispetto alla possibilità di controllare le

difficoltà.

Il recupero dei corpi. «Non ci sono più corpi nella zone dell'incidente. Domani, 20 militari alpini saliranno con le loro squadre per recuperare gli effetti personali»: lo ha annunciato oggi a Seyne, nel sud della Francia, il tenente colonnello Jean-Marc Menichini. Incaricato delle operazioni di recupero, l'ufficiale ha aggiunto che gli esperti sono tuttora alla ricerca della seconda scatola nera dell'A320 della Germanwings che si è schiantato una settimana fa nelle Alpi francesi con 150 persone a bordo.

Hollande. L'identificazione di tutte le vittime della tragedia del volo Germanwings sarà già possibile «al più tardi per la fine della settimana», prima del previsto. Lo ha detto il presidente francese Francois Hollande durante una conferenza stampa con la cancelliera tedesca Angela Merkel a Berlino. Hollande ha citato informazioni del ministero degli Interni francese.

L'assicurazione. Trecento milioni di dollari, circa 279 milioni di Euro. È questa la somma destinata dal consorzio assicurativo di Lufthansa alla copertura delle spese derivate dalla tragedia aerea della Germanwings sulle Alpi francesi. Ad annunciare l'ammontare della cifra accantonata è stato oggi a Francoforte un portavoce della compagnia aerea tedesca: la somma copre le richieste di indennizzo delle famiglie delle vittime che hanno perso la vita il 24 marzo scorso, la perdita dell'Airbus A320 e il costo del personale impegnato sul luogo della tragedia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA