Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Air Asia, foto scandalo: militare in posa sorridente sul luogo della tragedia

Air Asia, foto scandalo: militare in posa sorridente sul luogo della tragedia
di Federica Macagnone
2 Minuti di Lettura
Domenica 11 Gennaio 2015, 20:18 - Ultimo aggiornamento: 23:11

A fare da sfondo al ritrovamento della scatola nera dell'aereo AirAsia QZ8501, precipitato nel mare di Giava due settimane fa con 162 persone a bordo, lo scandalo provocato da una foto giudicata totalmente priva di buongusto. E' quella scattata sabato, subito dopo il ritrovamento della coda del jet caduto al largo della costa del Borneo centrale, in cui si vede un membro del team di ricerca AirAsia, in divisa, mettersi in posa sorridente davanti alla coda dell'aereo mentre un collega di fronte a lui lo inquadra con uno smartphone per immortalare l'attimo.

Un'immagine totalmente priva di tatto, considerando che è stata scattata sul luogo di una tragedia di rare proporzioni: le 162 persone a bordo di quel volo sono tutte morte il 28 dicembre, quando l'aereo perse ogni contatto con la rete del controllo aereo per il maltempo, quando era a meno di metà strada nel viaggio di due ore dalla città indonesiana di Surabaya a Singapore. Finora solo 48 corpi sono stati recuperati.

Il tutto alla vigilia di una svolta nelle ricerche: proprio oggi, infatti, il ministero dei Trasporti indonesiano ha annunciato che una squadra di subacquei della Marina ha trovato la scatola nera. I sommozzatori, che ritengono di aver trovato la fusoliera dell'aereo, non sono riusciti a recuperare la scatola perché è ancora incastrata sotto i rottami, ma sperano di poterlo fare lunedì, se le condizioni meteorolgiche lo permetteranno e le acque saranno più calme. Quando sarà portata nella capitale, Giacarta, potrebbero servire fino a due settimane per scaricare i dati, anche se i tecnici sostengono che, qualora la scatola non fosse gravemente danneggiata, potrebbero bastare due soli giorni.