Nigeria, la volontaria lo trova abbandonato e malato: un anno dopo Hope sta bene e va a scuola

Sabato 4 Febbraio 2017 di Emiliana Costa
11
Hope
ABUJA - Hope è stato abbandonato dai genitori perché considerato uno stregone. Il piccolo di appena due anni è stato costretto a vivere in strada, badando a se stesso, fino a quando Anja Ringgren Loven, una soccorritrice danese, lo ha salvato.

Accade in Nigeria. Come riporta il sito Metro.co.uk, Anja, fondatrice della onlus African Children’s Aid Education and Development Foundation, ha trovato il bimbo emaciato e in condizioni critiche. Hope è stato ricoverato d'urgenza per diverse patologie, tra cui i vermi nello stomaco. E nel frattempo è stata lanciata una campagna fondi per aiutarlo. Persone da tutto il mondo hanno donato oltre un milione di euro.





A un anno esatto dal ritrovamento, Hope ha preso peso, è in salute e inizia il suo primo giorno di scuola. Anja ha postato sul suo profilo Facebook la foto del prima e del dopo e immediatamente la tenera immagine ha fatto il giro del web.

Dopo aver salvato il piccolo, la soccorritrice ha scritto un post sul sito dell'organizzazione: «In Nigeria migliaia di bambini vengono accusati di essere stregoni e vengono spaventati, torturati e uccisi».

La donna dirige con il marito David Emmanuel Umem un centro in cui i piccoli possono ricevere cure mediche, cibo e istruzione.


  Ultimo aggiornamento: 6 Febbraio, 13:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

A Roma l'invasione dei tik tokers: ecco chi sono i nuovi idoli degli under 18

di Veronica Cursi