Voto di scambio, il parlamentare siciliano Giuseppe Gennuso arrestato insieme a due presunti mafiosi

Voto di scambio, arrestato un parlamentare siciliano: sull'inchiesta «massimo riserbo»
Voto di scambio. È l'accusa per cui è stato arrestato ieri sera il parlamentare regionale siciliano Giuseppe Gennuso, 65 anni, della lista di centrodestra Popolari ed Autonomisti: Gennuso è stato arrestato dai carabinieri del comando provinciale di Siracusa. 



Anche due presunti affiliati a una cosca mafiosa di Avola sono stati arrestati, uno in carcere l'altro ai domiciliari, dai carabinieri di Siracusa nell'ambito dell'inchiesta per voto di scambio in cui è coinvolto anche il deputato regionale.  Per i tre il reato ipotizzato dal Gip di Catania è scambio elettorale politico mafioso in concorso commesso in occasione delle ultime elezioni regionali siciliane.
Lunedì 16 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 17-04-2018 18:41

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP