Tragedia del viadotto, nell'auto di Filippone trovata cocaina

Lunedì 28 Maggio 2018
4
Tragedia del viadotto, nell'auto di Filippone trovata cocaina

C'era della cocaina nell'auto di Fausto Filippone, l'uomo che il 20 maggio ha gettato la figlia di 10 anni da un viadotto dell'A14 per poi lanciarsi nel vuoto. Nella sua auto è stato trovato un bicchiere di plastica con cinquanta grammi di una polvere biancastra che, ad un prima analisi, è risultata contenere cocaina ma anche una sostanza diversa, oltre una siringa usata, al cui interno erano presenti un paio di gocce di una sostanza da identificare. Nella mattinata, in precedenza, aveva ucciso la moglie.
 

 

LEGGI ANCHE: Tragedia viadotto, Filippone premeditò l'omicidio di moglie e figlia
LEGGI ANCHE: Tragedia del viadotto, sopralluogo di Filippone in autostrada per preparare la strage

La Procura della Repubblica di Chieti, secondo quanto si apprende da fonti investigative, attraverso il sostituto procuratore Anna Lucia Campo, titolare dell'inchiesta, ha affidato una consulenza sui due reperti (bicchiere e siringa) trovati a bordo dell'auto di Filippone, una Bmw X1, perquisita subito dopo il suicidio dell'uomo. Una secondo consulenza è stata affidata ad un tecnico informatico, Davide Ortolano, per esaminare i telefoni cellulari di Filippone e quella della moglie, Mariana Angrilli. In particolare, il telefono della donna è stato trovato addosso a Filippone, danneggiato dopo il volo dal viadotto.​
 

Ultimo aggiornamento: 31 Maggio, 10:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma