Treviso, pestata a sangue dalle due figlie ventenni perché non vuole pagare le vacanze

Lunedì 19 Marzo 2018
22
Calci, pugni, minacce e anche un coltello da cucina puntato alla gola. Una violenza assurda, frutto di pochi minuti di pura follia. Vittima di questa brutale aggressione una madre di Castelfranco (Treviso), infermiera di 45 anni, finita in balia delle due figlie, a cui era stato negata la carta di credito per pagare online una vacanza all’estero.

La donna se l’è cavata riuscendo a fuggire e ad andare al pronto soccorso. I carabinieri hanno denunciato le due sorelle, di 20 e 17 anni, entrambe studentesse e senza nessun precedente penale alle spalle, per lesioni personali, minacce e violenza privata in concorso. Ultimo aggiornamento: 20 Marzo, 12:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA