Valeria Solesin, i funerali: l'ultimo viaggio in gondola fino a San Marco

Valeria Solesin, i funerali: l'ultimo viaggio in gondola fino a San Marco
di Paolo Navarro Dina
2 Minuti di Lettura
Martedì 24 Novembre 2015, 10:17 - Ultimo aggiornamento: 11:28

VENEZIA - Almeno diecimila persone hanno reso omaggio a Valeria Solesin nella camera ardente fino a ieri sera nell’atrio di Ca’ Farsetti. Vicini al feretro, fin dalla mattina e per tutto il giorno, mamma Luciana e papà Alberto, insieme al figlio Dario in un dolore composto per una figlia falciata da assassini dell'Isis al Bataclan di Parigi. «Grazie per il grande insegnamento di dignità che ci state offrendo» scrive una mano anonima su uno dei 4 libri di condoglianze all’ingresso della camera ardente.

E oggi, alle 11, è il giorno dell’addio a Valeria in una Piazza San Marco blindata ma con accesso libero (e forse anche con un po’ di acqua alta). Il feretro di Valeria lascerà Ca’ Farsetti a bordo di una gondola per un corteo lungo il Canal Grande. Poi la bara verrà sistemata su un catafalco che darà le spalle alla Basilica. Ai lati, due settori: uno per i familiari, l’altro per le istituzioni. Qui troverà posto anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e il ministro della Difesa, Roberta Pinotti.

Il programma si aprirà con l’inno di Mameli e La Marsigliese per un funerale civile che vedrà gli interventi del sindaco; di 9 amici di Valeria; la lettura di un messaggio del Presidente francese Francois Hollande.