Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

​Trattati, Roma sorvegliata speciale: 100 telecamere per «controlli preventivi». Colosseo e Fori chiusi

Trattati, Roma sorvegliata speciale: 100 telecamere per «controlli preventivi». Colosseo e Fori chiusi
2 Minuti di Lettura
Lunedì 20 Marzo 2017, 13:14 - Ultimo aggiornamento: 21 Marzo, 20:01

Cento telecamere in più in città per acquisire 'preventivamentè immagini utili in vista delle manifestazioni in occasione del 60/o Anniversario dei Trattati di Roma. È questa, secondo quanto si è appreso, una delle misure del piano di sicurezza previsto per sabato prossimo in occasione delle celebrazioni per i Trattati di Roma. Le telecamere saranno già attive giovedì 23 marzo e saranno dislocate nelle due zone di massima sicurezza e in quelle dei cortei.

In particolare le telecamere, palesi e nascoste, monitoreranno da giovedì le due zone di massima sicurezza, blue zone e green zone, e saranno utilizzate dalla polizia scientifica anche «per catturare le caratteristiche delle persone, da utilizzare nella fase, eventuale, dell'attività di identificazione di autori di violenze». Inoltre, le interdizioni al transito veicolare e pedonale saranno attive, per l'area del Campidoglio dalle ore 00.30 del 25 marzo e per l'area del Quirinale dalle ore 7 dello stesso giorno.

Inoltre, la soprintendenza speciale per il Colosseo e l'area archeologica centrale di Roma fa sapere che venerdì 24 marzo il Colosseo resterà chiuso dalle 19 e non si svolgeranno le visite serali 'La luna sul Colosseo. Sabato 25 marzo Colosseo, Foro Romano - Palatino e Domus Aurea resteranno chiusi per l'intera giornata. Il provvedimento è stato adottato dalla Questura di Roma per ragioni di sicurezza e per garantire il regolare svolgimento delle celebrazioni. Al vaglio anche l'ipotesi della chiusura delle scuole del centro storico che si trovano all'interno delle due aree di sicurezza predisposte nella Capitale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA