Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Terremoto, Amatrice, primo arresto per sciacallaggio: ladro giunto da Napoli forza porta di una casa lesionata

Terremoto, Amatrice, primo arresto per sciacallaggio: ladro giunto da Napoli forza porta di una casa lesionata
1 Minuto di Lettura
Giovedì 25 Agosto 2016, 20:25
Primo arresto per sciacallaggio nella zona del terremoto. E' avvenuto ad Amatrice.  I carabinieri del comando provinciale di Rieti hanno bloccato un pluripregiudicato napoletano, M.M. 45 anni. Una delle pattuglie composta dal comandante della stazione di Leonessa e da un militare dipendente dello stesso reparto, aiutati da militari del 7° reggimento Laives, nella frazione Retrosi hanno visto l'uomo forzare con un cacciavite la serratura di un’abitazione colpita dal sisma. I militari lo hanno sorpreso alle spalle e l’uomo, vistosi braccato, ha tentato di divincolarsi ingaggiando con i militari una colluttazione e ferendo con il cacciavite uno dei militari.

Le forze dell'ordine sono poi riuscite a immobilizzarlo e ad ammanettarlo. In tasca aveva un biglietto ferroviario datato 24 agosto 2016 tratta Napoli–Roma. L'uomo, con numerosi precedenti penali per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e porto abusivo di armi è stato tratto in arresto con l’accusa di rapina impropria e lesioni personali e portato nella casa circondariale di Rieti. I militari hanno riportato ferite guaribili in sei giorni. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA