Terremoto, Amatrice, primo arresto per sciacallaggio: ladro giunto da Napoli forza porta di una casa lesionata

Giovedì 25 Agosto 2016
16
Primo arresto per sciacallaggio nella zona del terremoto. E' avvenuto ad Amatrice.  I carabinieri del comando provinciale di Rieti hanno bloccato un pluripregiudicato napoletano, M.M. 45 anni. Una delle pattuglie composta dal comandante della stazione di Leonessa e da un militare dipendente dello stesso reparto, aiutati da militari del 7° reggimento Laives, nella frazione Retrosi hanno visto l'uomo forzare con un cacciavite la serratura di un’abitazione colpita dal sisma. I militari lo hanno sorpreso alle spalle e l’uomo, vistosi braccato, ha tentato di divincolarsi ingaggiando con i militari una colluttazione e ferendo con il cacciavite uno dei militari.

Le forze dell'ordine sono poi riuscite a immobilizzarlo e ad ammanettarlo. In tasca aveva un biglietto ferroviario datato 24 agosto 2016 tratta Napoli–Roma. L'uomo, con numerosi precedenti penali per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, ricettazione e porto abusivo di armi è stato tratto in arresto con l’accusa di rapina impropria e lesioni personali e portato nella casa circondariale di Rieti. I militari hanno riportato ferite guaribili in sei giorni. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

A Roma l'invasione dei tik tokers: ecco chi sono i nuovi idoli degli under 18

di Veronica Cursi