Terremoto, forte scossa in Emilia Romagna. La terra trema ancora in Molise

Martedì 21 Agosto 2018

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita in Emilia Romagna, con particolare riferimento a Parma e Reggio Emilia. L'epicento del sisma è stato riscontrato a 3 km a nord di Bagnolo in Piano in provincia di Reggio Emilia. Molti utenti su twitter raccontano di aver sentito distintamente il terremoto e di essere stati svegliati dai movimenti del letto. Sempre secondo alcune testimonianze la scossa è stata preceduta da un rumore sordo. L'intensità del terremoto è stata di 3.9, mentre la profondità è stata di 9 km
 


Reggio Emilia. La scossa è stata avvertita intorno alle 22.40, ma per ora non si registrano danni a cose o persone. Il sisma viene descritto come "breve ma intenso", ma non sembra essere di un'intensità tale da aver creato nulla più che panico. 
 
 
La scossa sarebbe stata avvertita anche in Lombardia, a Mantova per la precisione, e in Veneto. Molto paura anche a Carpi, vicino all'epicentro del Terremoto. 

Molise. Proseguono le scosse di terremoto in Molise: alle 00:17 se ne è registrata una di magnitudo 3.2, con epicentro sempre vicino a Montecilfone (Campobasso). Ieri alle 20:32 ne era stata registrata un'altra di magnitudo 3.1 con epicentro vicino Larino, sempre in provincia di Campobasso. Sono circa 210 i terremoti localizzati nell'area dal 14 agosto, di cui 24 di magnitudo uguale o superiore a 2 e il più forte dei quali di magnitudo (momento) 5.1 alle 20:19 del 16 agosto. Non si segnalano al momento ulteriori danni.
 

Ultimo aggiornamento: 23 Agosto, 14:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Le case sequestrate ai Casamonica, tra fiction e realtà

Colloquio di Alvaro Moretti e Ernesto Menicucci