Catania, tenta di uccidere la madre a martellate poi fugge sui tetti: arrestato un trentenne

Martedì 20 Giugno 2017
1

Ha tentato di uccidere la madre ferendola gravemente con colpi di coltello alle spalle e martellate, poi è fuggito. Protagonista dell'aggressione, avvenuta nella cucina della loro casa a Catania, un trentenne che è stato arrestato dalla polizia di Stato dopo un inseguimento. La donna è ricoverata con la prognosi riservata nell'ospedale Garibaldi centro. Al tentato matricidio, al momento senza movente apparente, ha assistito anche il padre dell'assalitore che ha tentato di bloccarlo, assieme a un vicino di casa intervenuto dopo avere sentito le urla della vittima. Il trentenne è fuggito salendo sulla terrazza del condominio e passando su quelle di altri palazzi. Localizzato da personale delle Volanti della polizia di Stato è stato bloccato dopo che gli agenti hanno sfondato la porta del locale in cui si era nascosto.

Ultimo aggiornamento: 21 Giugno, 14:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA