Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Adria, stupra la sorellina dodicenne della compagna. Era appena diventato papà

Adria, stupra la sorellina dodicenne della compagna. Era appena diventato papà
di Francesco Campi
1 Minuto di Lettura
Sabato 10 Marzo 2018, 06:30 - Ultimo aggiornamento: 12 Marzo, 01:01
ADRIA - Ha costretto una ragazzina di 12 anni, sorella della propria compagna che lo aveva da poco reso padre, a fare sesso con lui, tappandole la bocca con una mano, dopo essere rimasto insieme a lei sul divano di casa sua la notte di Capodanno, approfittando del fatto di essere rimasti ormai soli nella stanza e della fragilità della vittima: ieri il 26enne è stato riconosciuto colpevole di violenza sessuale aggravata ed è stato condannato con giudizio abbreviato, quindi con una riduzione di un terzo della pena, a 5 anni e 4 mesi di reclusione, oltre alla sospensione della potestà genitoriale. Il 26enne è stato nel carcere di Verona fino allo scorso settembre, quando ha ottenuto i domiciliari.
© RIPRODUZIONE RISERVATA