Treviso, muore in due giorni stroncato da un raro batterio killer

Giovedì 17 Agosto 2017 di Annalisa Fregonese
4
E’ stato colpito da un raro batterio killer che non gli ha lasciato scampo. Domenica il geometra Angelo Corazza, 74 anni, residente a Levada di Ponte di Piave ha accusato i sintomi di una lieve febbre. Che aveva fatto pensare a una banale infreddatura. Le sue condizioni sono però peggiorate in modo repentino. Portato all’ospedale di Oderzo è spirato martedì a seguito della gravissima quanto rara infezione chiamata “fascite necrotizzante” provocata da un batterio della famiglia degli streptococchi. Una morte incredibile, sia per la rapidità con cui è sopraggiunta, sia per la sua ineluttabilità: nonostante le terapie praticate dal premuroso personale sanitario, non c’è stato nulla da fare. Molto noto nel circondario, avendo esercitato la professione di geometra dal 1956 al 2010. Appassionato di storia locale, aveva dato alle stampe diverse, apprezzate pubblicazioni. Diabetico, da tempo si sottoponeva alla dialisi, ma senza che ciò gli procurasse particolari problemi. Ultimo aggiornamento: 19 Agosto, 20:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Al concerto di Sfera Ebbasta con mamma, biglietti gratis per i genitori

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma