Stamina, sentenza della Cassazione: «Metodo non scientifico e pericoloso»

Venerdì 5 Giugno 2015
7
Al metodo Stamina «non può annettersi alcuna validità scientifica» e sono emersi «una serie di rischi» collegati alla «attività di estrazione e re-inoculazione delle cellule staminali poste in essere fuori dalle dovute precauzioni e al di fuori delle procedure richieste dalla legge». Lo scrive la Cassazione nelle motivazioni sul "no" a questa "cura".



Con tre diverse sentenze, le cui motivazioni sono state depositate oggi, la Suprema Corte ha respinto la richiesta di dissequestro dei materiali per le infusioni del metodo Stamina presso gli Spedali Civili di Brescia avanzata da Davide Vannoni, il "guru" del metodo Stamina, e dai familiari di alcuni malati che si erano sottoposti alle infusioni. Ad avviso dei supremi giudici, lo stop a questa "cura" su input delle indagini della Procura di Torino si basa su considerazioni «puntuali e coerenti». Ultimo aggiornamento: 6 Giugno, 16:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA