Tragedia della Solfatara, svolta nell'inchiesta: indagato il gestore del parco

Martedì 19 Settembre 2017 di Nello Mazzone

C'è una svolta nelle indagini sulla tragica morte di Massimiliano Carrer, della moglie Tiziana e del loro figlio Lorenzo di 11 anni avvenuta una settimana fa nel cratere della Solfatara: c'è un iscritto nel registro degli indagati con l'ipotesi accusatoria di omicidio colposo plurimo e, nello strettissimo riserbo in cui si sta muovendo la procura di Napoli, trapela che si tratterebbe dell'amministratore unico della società «Vulcano Solfarata srl» Giorgio Angarano.

Un atto dovuto, innanzitutto per consentire all'indagato di poter nominare un proprio perito di fiducia e un avvocato che dovranno prendere parte all'esame autoptico delle salme della famiglia Carrer, il cui unico superstite è il piccolo Alessio di 8 anni che tre giorni fa è ritornato con i nonni nella casa di Meolo, in provincia di Venezia.

Continua a leggere sul Mattino digital
 

Ultimo aggiornamento: 20:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma