Siracusa, minacciò il cronista Borrometi: condannato a 2 anni e 8 mesi, c'è l'aggravante mafiosa

Lunedì 2 Luglio 2018
E' stato condannato a 2 anni e 8 mesi di reclusione, Francesco De Carolis, 44 anni, accusato di tentata violenza privata aggravata dal metodo mafioso nei confronti del giornalista Paolo Borrometi. L'ha stabilito il tribunale di Siracusa. De Carolis aveva inviato un file audio al giornalista, minacciandolo anche di morte se avesse continuato a occuparsi nei suoi articoli del fratello Luciano, ritenuto dai magistrati della Dda personaggio di rilievo del clan siracusano «Bottaro-Attanasio», già condannato con sentenza passata in giudicato per omicidio, mafia, estorsioni e droga. Borrometi, nel giornale online LaSpia.it, aveva scritto spesso di Luciano De Carolis. Prima di riunirsi in camera di consiglio, i giudici hanno ascoltato la testimonianza dell'imputato, difeso dagli avvocati Sebastiano Troia e Matilde Lipari, che aveva ammesso i fatti dichiarandosi pentito. Il pm Alessandro La Rosa aveva chiesto la condanna a tre anni e 2 mesi di reclusione. Ultimo aggiornamento: 3 Luglio, 19:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il senso del Papa al Messaggero

Colloquio di Virman Cusenza e Alvaro Moretti