Sindaco di Lodi arrestato, Uggetti si autosospende dal Pd. Il legale: vuole collaborare

Sindaco di Lodi arrestato, Uggetti si autosospende dal Pd. Il legale: vuole collaborare
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 4 Maggio 2016, 14:41 - Ultimo aggiornamento: 16:27

Il difensore di Simone Uggetti, l'avvocato Pietro Roveda, presenterà istanza di scarcerazione per il sindaco di Lodi, arrestato ieri per turbativa d'asta. Lo ha affermato lo stesso difensore al termine dell'interrogatorio di garanzia tenuto in mattinata a San Vittore. Il legale ha spiegato poi che presenterà istanza per ottenere gli arresti domiciliari o l'obbligo di firma a favore del suo assistito.

Uggetti nel frattempo si è autosospeso dal Pd. L'avvocato Roveda ha spiegato che Uggetti ha ribadito al giudice di aver agito «per il bene della città» e ha spiegato di aver chiesto una misura meno afflittiva rispetto a quella del carcere. «Siamo disposti a chiarire quanto è successo anche davanti al pm» ha aggiunto il legale, che non è entrato nel merito del pericolo di inquinamento delle prove che ha comportato l'arresto dell'uomo politico del Pd, al quale è stata anche revocata la carica di sindaco in ragione dell'ordinanza di custodia cautelare. 

Uggetti, è «provato» dall'arresto perché «si è trovato catapultato in una vicenda umana e psicologica difficile» ma la sta affrontando «con grande serietà». Il suo avvocato al termine dell'interrogatorio di garanzia nel carcere di S.Vittore, ha spiegato che l'intenzione di Uggetti è quella di «collaborare e chiarire ogni aspetto della vicenda».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA