San Giorgio a Cremano, tenta di accoltellare il dirigente del commissariato: poliziotto gli spara e lo ferma Foto

Venerdì 10 Giugno 2016 di Maurizio Capozzo
San Giorgio a Cremano, tenta di accoltellare il dirigente del commissariato: poliziotto gli spara e lo ferma Foto

SAN GIORGIO A CREMANO. Ha cercato di accoltellare il vicequestore Sergio Di Mauro, dirigente del commissariato di polizia. L'aggressore è stato bloccato solo grazie all'intervento di una volante del commissariato di San Giovanni a Teduccio e da un agente che ha esploso due colpi di pistola ferendo alle gambe l'uomo armato. Tanto l'aggressore quanto Di Mauro sono stati trasportati all'ospedale Loreto Mare di Napoli. Il funzionario di polizia si sarebbe ferito in seguito ad una caduta. Ignoti al momento i motivi dell'aggressione avvenuta poco dopo le 13 in via Martiri della Libertà, al confine con Portici.
 

 

C'è anche un agente del commissariato di San Giorgio tra i feriti portati in ospedale. L'uomo, in servizio alla squadra di polizia giudiziaria, sarebbe stato ferito alla mano dalla lama dell'aggressore. Dopo gli accertamenti di rito dovrebbe essere dimesso. Secondo le prime notizie l'autore dell'aggressione al vicequestore sarebbe un uomo di 40 anni, già noto alle forze dell'ordine ed affetto da disturbi psichici. Questa mattina, armato di coltello, avrebbe minacciato alcuni passanti in via Martiri della Libertà. Dopo l'allarme al 113 sul posto è arrivata una volante del commissariato col dirigente Di Mauro. nel tentativo di bloccare e disarmare l'uomo il funzionario di polizia sarebbe caduto riportando leggere ferite. A questo punto un agente del commissariato di San Giovanni a Teduccio, giunto in riforzo, avrebbe esploso uno o due colpi alle gambe del quarantenne che sarebbe quindi stato bloccato e disarmato.

Subito dopo l'accaduto, il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno, ha espresso pieno sostegno e solidarietà al vicequestore di Mauro. «Ancora una volta la presenza delle Polizia di Stato sul territorio garantisce la nostra sicurezza. A loro va la gratitudine e la vicinanza a nome di tutta l'amministrazione».   

Ultimo aggiornamento: 12 Giugno, 18:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA