Ryanair taglia i tempi per il check in on line: da 4 a 2 giorni, sui social è bufera

Ryanair "taglia" ancora e finisce nel mirino dei passeggeri che pure scelgono di spendere poco al momento di mettersi davanti al computer: questa volta la compagnia irlandese ha ridotto, a partire dal 13 giugno, a 48 ore il tempo per fare il check in on line per i viaggiatori che non prenotato il posto. La metà di prima. Se si sfora questo tempo, ovvero per chi si presenta agli imbarchi senza il check stampato o sull'app sul telefonino, è saltato il supplemento: 55 euro con sconto a 25 euro per i neonati.

Parecchio di più di quanto costa prenotare il posto: una disparità che rivela subito la strategia dell'azienda. Fissare il posto costa 4 euro come prezzo base, poi si sale a 13 per le prime file e 15 per garantire un po' più di spazio alle gambe. Altri 5 euro per l'imbarco proritario che permette di portare il trolley in cabina senza mettersi in fila parecchio prima al gate. A ogni modo chi prenota il posto può fare il check in già da 60 giorni prima del volo.  Il check in chiude comunque sempre due ore prima della partenza del volo.

A questo punto sui social c'è chi propone a Ryanair di consentire il check in a giorni alterni, oppure solo in certi orari. 

 
Mercoledì 16 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 17-05-2018 19:49

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-05-17 08:39:48
Ma se non vi va bene ciò che fa Ryanair, prendete un altro vettore, semplice no? Se invece volete, o avete tempo per cercare il risparmio a tutti i costi, accettate queste "imposizioni"...che poi imposizioni non sono in quanto la Compagnia è liberissima di praticare i prezzi che desidera. E' il libero mercato signori! Con Ryanair ho viaggiato anche quasi gratis a suo tempo; il giochino sembrerebbe finito e, se si vuole ancora volare, occorre sborsare la grana, altrimenti si sta a terra e si osserva il cielo stellato distesi su di un bel prato...
2018-05-16 23:00:54
La maggior parte dei cittadini prende l aereo per andare in vacanza. In vacanza si va per rilassarsi, non per stare con tanto di occhi aperti per riuscire a non essere truffati da ryanair... concludendo, credo non abbia senso viaggiare con ryanair.
2018-05-16 21:43:01
Se vogliono volare comunque spendendo di meno, che si adeguino alla nuova normativa di Ryanair. La maggior parte delle società aeree ha i bilanci in rosso (non parliamo poi di Alitalia, già fallita più volte). Per far quadrare i conti le varie low cost, con Ryanair in testa, applicano condizioni che sono più fastidiose, ma consentono a molte persone di fare viaggi che, altrimenti, non potrebbero permettersi facilmente e frequentemente. Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca.
3
  • 75
QUICKMAP