Ruby-ter, rinviata udienza per Berlusconi a dopo elezioni

Ruby-ter, rinviata udienza per Berlusconi a dopo elezioni
1 Minuto di Lettura
Giovedì 1 Febbraio 2018, 14:56 - Ultimo aggiornamento: 17:51

È stata rinviata al prossimo 3 maggio l'udienza del filone ' Ruby ter' che vende coinvolti Silvio Berlusconi e il pianista senese Danilo Mariani, finiti sotto processo davanti al Tribunale di Siena con l'accusa di corruzione in atti giudiziari. Si tratta di uno spezzone dell'inchiesta ' Ruby ter', trasferita da Milano per competenza territoriale. Su richiesta dei legali degli imputati, il giudice del Tribunale di Siena, Ottavio Mosti, ha accolto la richiesta di differimento. Oggi era prevista la prima udienza del processo.

Il rinvio è stato motivato per la richiesta di legittimo impedimento presentata nei giorni scorsi dai legali di Berlusconi impegnati in procedimenti in altre città. In questa tranche di inchiesta l'ex premier è stato rinviato a giudizio con l'accusa di corruzione in atti giudiziaria lo scorso 30 novembre dal Gip del Tribunale di Siena, Roberta Malavasi. Secondo quanto emerso dalle indagini, Berlusconi avrebbe effettuato un pagamento in favore di Danilo Mariani, che suonava il pianoforte alle feste organizzate nella villa di Arcore per indurlo, secondo l'accusa, a rendere falsa testimonianza nell'ambito dell'inchiesta sulle «olgettine». Lo stesso Mariani è stato rinviato a giudizio per falsa testimonianza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA