Rovigo, carabiniere travolto e ucciso da un camion sulla Statale

Venerdì 13 Luglio 2018
1

Un appuntato scelto dei carabinieri è morto dopo essere stato investito da un camion nel corso di rilievi stradali. Intorno alle 18.30 una pattuglia della stazione carabinieri di Arquà Polesine (Rovigo) è intervenuta lungo la Statale 434 per la presenza di un'autocisterna che, per un guasto, stava riversando liquido sulla carreggiata. Nel corso dei rilievi, un mezzo pesante che sopraggiungeva ha investito mortalmente il capoequipaggio, l'appuntato scelto Antonino Modica, 55 anni, e il conducente del mezzo in avaria, ferendolo gravemente. Il militare autista, appuntato Vito Maurantonio, è rimasto illeso. La vittima lascia la moglie e due figli.
 

 

 

Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, «appresa la triste notizia del grave incidente, in cui ha perso la vita l'Appuntato Scelto Q. S. Antonino Modica dell'Arma dei Carabinieri, ha espresso ai familiari del militare e al Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri, profondo cordoglio e sentimenti di affettuosa vicinanza a nome delle Forze Armate e suo personale». È quanto si legge in una nota. «L'Appuntato Scelto Q.S. Modica - prosegue la nota - è rimasto ferito mortalmente nell'assolvimento di una regolare attività di servizio svolta lungo la statale 434 nei pressi di Villamarzana in Provincia di Rovigo. Capoequipaggio della pattuglia della Stazione Carabinieri di Arquà Polesine (RO), l'Appuntato Scelto Q.S. Modica era infatti intervenuto per la presenza di un'autocisterna in avaria che perdeva liquido sulla carreggiata e, durante i rilievi, è stato investito mortalmente da un mezzo pesante in transito. La vittima lascia una moglie e due figli».

Ultimo aggiornamento: 15 Luglio, 23:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA