ROMA

Roma, elicottero della Marina cade in mare: un morto, quattro in salvo

Venerdì 6 Aprile 2018
17

Non ce l'ha fatta uno dei cinque membri dell'equipaggio a bordo dell'elicottero Sh 212 della Nave Borsini del dispositivo Mare Sicuro in Mediterraneo centrale, costretto a un violento ammaraggio nella tarda serata di ieri. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine per omicidio colposo.

La tragedia. Un elicottero della Marina militare impegnato nell'operazione Mare sicuro è precipitato in mare, nel Mediterraneo centrale, durante un'esercitazione notturna: recuperati i cinque membri dell'equipaggio. «Quattro di loro - fa sapere in una nota la Marina Militare - sono in buone condizioni mentre lo specialista di volo, C°1^ cl. Andrea Fazio, recuperato in stato di incoscienza, è deceduto a bordo di Nave Borsini nel corso delle operazioni di rianimazione». «I famigliari del militare effettivo presso il II Gruppo Elicotteri di Stanza a Catania sono stati avvertiti e vengono assistiti da personale specializzato per il supporto psicologico e spirituale - conclude - Altre unità della Marina Militare sono accorse in assistenza a Nave Borsini nella zona dell'ammaraggio».
 


L'elicottero, riferiscono alla Difesa, era imbarcato su nave Borsini, unità della Marina impegnata nell'operazione 'Mare Sicurò nel Mediterraneo. Durante una attività addestrativa notturna programmatà è caduto in mare, per cause ancora sconosciute. Le attività di soccorso per il recupero dell'equipaggio sono subito scattate - sottolinea ancora lo Stato maggiore della Difesa - e sono stati prontamente recuperati i cinque membri dell'equipaggio. Sono ora in corso gli accertamenti per stabilire le cause dell'incidente.

 

Ultimo aggiornamento: 7 Aprile, 18:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA