Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Adria, ristoratore fallito si toglie la vita nel suo magazzino, lo veglia il cagnolino

Adria, ristoratore fallito si toglie la vita nel suo magazzino, lo veglia il cagnolino
di Lorenzo Zoli
1 Minuto di Lettura
Sabato 22 Febbraio 2014, 11:00 - Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio, 12:57
​Si tolto la vita nel suo magazzino in centro ad Adria. A vegliarlo il suo cagnolino. Che ieri mattina non voleva lasciare avvicinare nessuno. Continuava a proteggere il suo padrone.Luca Martinolli, 54 anni da compiere il prossimo 1° giugno, se n'è andato senza nessun segno premonitore. Nessuno si attendeva un epilogo del genere. La notizia in città è stata uno shock. Era conosciuto e stimato. «Era un guerriero».



Ad Adria si parla di difficoltà economiche della vittima che in gioventù aveva lavorato nell'azienda di mobili di famiglia. La passione gli era rimasta, ma in stagione lavorava con la moglie alla gestione del ristorante «La Palancana» dell'isola di Albarella.
© RIPRODUZIONE RISERVATA