Reggio Calabria, impiegato e padre di famiglia con 2.000 immagini pedopornografiche: scattano le manette

Duemila video e immagini pedornografiche hanno portato in carcere un insospettabile padre di famiglia e impiegato. Dietro una vita normale si celava la personalità di un collezionista di immagini e video pedopornografici. Un impiegato di 63 anni di Reggio Calabria é stato arrestato dalla Polizia postale in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip su richiesta della Procura reggina.

Il provvedimento è stato eseguito dalla Polizia Postale di Reggio Calabria che, tempo addietro, aveva eseguito una perquisizione nell'abitazione e nella sede di lavoro dell'indagato nell'ambito di un altro procedimento penale aperto dalla Procura della Repubblica di Venezia. Gli accertamenti hanno consentito di trovare duemila file di immagini e video conservati nelle memorie digitali degli strumenti sequestrati, dal contenuto esplicitamente pedo-pornografico del quale, secondo l'accusa, l'uomo era perfettamente consapevole, tanto che gli viene contestata l'aggravante dell'utilizzo di mezzi per impedire la propria identificazione.
Gioved├Č 14 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 15-06-2018 11:02

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP