Ragusa, rapine in stile arancia meccanica: coppia malmenata, arrestati quattro “drughi”

Ragusa, rapine in stile arancia meccanica: coppia malmenata, arrestati quattro “drughi”
2 Minuti di Lettura
Sabato 24 Ottobre 2015, 17:55 - Ultimo aggiornamento: 26 Ottobre, 08:45

Per spaventare le vittime in ostaggio sparavano anche colpi di fucile. E poi minacce di morte e percosse. E una banda che colpiva in stile Arancia meccanica quella catturata dai carabinieri del comando provinciale di Ragusa e della stazione di Marina di Ragusa che hanno eseguito quattro misure cautelari del gip del tribunale di Ragusa, Claudio Maggioni, su richiesta del pubblico ministero Valentina Botti.

Numerose le perquisizioni nei confronti dei quattro romeni, ritenuti responsabili di una rapina compiuta con lo stile della banda dei “drughi” del film “Arancia meccanica”, ai danni di una coppia residente a Marina di Ragusa.

Gli indagati la sera del 6 marzo 2015, con il volto travisato e armati di mazze, spranghe e un fucile, erano entrati in un casolare nelle campagne di Marina di Ragusa, abitato da un coppia di agricoltori. Dopo aver tramortito le vittime con bastonate s’erano impossessati di gioielli, denaro contante e telefoni cellulari. E prima di fuggire avevano sparato una fucilata in casa a scopo intimidatorio.