Premio Guido Carli, conto alla rovescia
a Montecitorio per la sesta edizione

Premio Guido Carli, conto alla rovescia a Montecitorio per la sesta edizione
2 Minuti di Lettura
Venerdì 27 Marzo 2015, 19:15 - Ultimo aggiornamento: 1 Aprile, 13:05

​Conto alla rovescia per la sesta edizione del Premio intitolato a Guido Carli, che si terrà il 5 maggio alle 18 nella Sala della Regina di Montecitorio.

Il Premio, ideato da Romana Liuzzo, Presidente dell’ "Associazione Guido e Maria Carli" e nipote dell’indimenticato Guido Carli, nato il 28 marzo del 1914, si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio, il sostegno e il contributo della Regione Lazio, del Poligrafico e Zecca dello Stato, di Unicredit ed Eni. Coinvolti anche Bmw Roma e il media partner “Il Messaggero”.

Undici le personalità italiane che saranno premiate, con una medaglia in bronzo, coniata per l’occasione dal Poligrafico. Undici eccellenze italiane che si siano distinte nel settore economico, imprenditoriale, culturale e sociale. A questi va aggiunto, come ogni anno, un premio alla carriera.

La giuria presieduta da Gianni Letta è composta da Franco Bernabè (presidente del Palaexpò), Guido Dell’Omo (bisnipote dell’economista), Vittorio Feltri (direttore editoriale de Il Giornale), Giovanni Malagò (presidente del Coni), Matteo Marzotto (presidente Fiera di Vicenza), Mario Orfeo (direttore Rai Tg 1), Barbara Palombelli (giornalista e opinionista), Debora Paglieri (A.D. Gruppo Paglieri), Antonio Patuelli (presidente dell’Abi) e Roberto Rocchi (Partner Studio Tributario e Societario STS Deloitte).

Tra i premiati delle scorse edizioni, Francesco Gaetano Caltagirone (imprenditore), Fedele Confalonieri (presidente di Mediaset), Cesare Geronzi (presidente Fondazione Generali), Federico Ghizzoni (Unicredit), Paolo Savona (economista), Giudo Tabellini (ex rettore Università Bocconi) e Marco Tronchetti Provera (presidente Pirelli&C).

Sarà una giornata totalmente dedicata a Guido Carli, figura insigne del nostro Paese conosciuto attraverso i suoi traguardi e ricordato ancora oggi come uno dei più grandi statisti dell’età contemporanea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA