Postepay, il messaggio «La carta di credito è stata bloccata» è una trappola

Mercoledì 28 Dicembre 2016 di Luisa Mosello
6
Postepay, attenzione alla trappola

Ultimi giorni dell'anno, corse alle spese per il cenone del 31 e prelievi a gogò per arrivare al Veglione in pompa magna. L'ultima allerta della Polizia delle comunicazioni riguarda proprio questo: l'ennesima trappola che coinvolge la moneta elettronica ancora più usata in questo periodo dell'anno. Che se per un motivo qualsiasi improvvisamente non funzionasse più, sarebbe una tragedia. E' qui che scatta il phishing che fa leva  soprattutto sull'aspetto psicologico dell'allarme. Il caso di queste ore segnalato sulla pagina Facebook della Ps "Una vita da Social" interessa Postepay.
 

 

L'avvertimento delle Forze dell'Ordine è chiaro e va seguito alla lettera: «Ti arriva con un messaggio sul telefonino:" Per motivi di sicurezza, La tua Carta di Credito è stata bloccata. Esegui subito la verifica dei tuoi dati" e ti invita a cliccare sul link sottostante. Non farlo!!!! Potresti pentirtene amaramente. Nessun Istituto di credito ti chiederà mai di inserire i tuoi dati online. Per approfondimenti e consigli scrivi al commissariatodips.it». 

Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre, 17:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA