Carabiniere travolto e ucciso: era l'ultimo giorno prima delle ferie. Il bimbo lo aspettava per partire

di Carmen Fusco
Due vite spezzate e una appesa ad un filo. Due famiglie distrutte e una che prega per un altro padre di famiglia che lotta per sopravvivere a una tragedia che lascia sgomenta la provincia di Napoli e quella di Avellino. La Campania e l’Italia intera. L’Arma perde l’appuntato scelto Vincenzo Ottaviano e spera di vedere di nuovo in servizio il vicebrigadiere Attilio Picoco, ricoverato in prognosi riservata al San Giovanni Bosco di Napoli. A Quadrelle si piange per Benigno Di Gennaro, 50 anni, che ha trovato la morte mentre andava al lavoro in una delle fabbriche della zona per fare il turno di notte. Oggi sarà il giorno dell’addio per due uomini che non si conoscevano ma che il destino beffardo ha unito nella morte. Vincenzo Ottaviano, 40 anni, lascia la moglie e un bimbo di 7 anni.
Domenica 22 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 24-07-2018 09:31

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-07-22 23:03:44
questi comportamenti di certi guidatori sono reiterati e l'unico sistema è quello di aumentare i controlli sulle strade eliminando questi elementi prima che ammazzino qualcuno. Un abbraccio ai famigliari di queste due persone
2018-07-22 18:09:24
Anche in questo caso è stata la maledettissima velocità di un'auto a provocare una tagedia enorme. Se davvero i governi non si decideranno ad emettere sanzioni pesantissime per questo tipo di infrazioni che possano creare paura di incapparci agli automobilisti assisteremo ad una strage senza fine.
2018-07-22 17:18:33
Se guidi e guardi il telefonino, non puoi vedere che sulla strada c'è un incidente e che ci sono un carabiniere, e un vigile che stanno facendo il loro lavoro... Se guardi il telefonino e guidi sei un assassino.
2018-07-22 20:38:01
Concordo.
2018-07-22 14:31:39
Ecco queste sono vere tragedie due famigie distrutte. R.P.I. e pregare ix il terzo..
5
  • 3,2 mila
QUICKMAP