Pisa, molestò minorenni per anni, preso pedofilo: una sua vittima morì dopo essersi vendicato

Giovedì 22 Marzo 2018
5
Il 21 dicembre scorso un 19enne morì travolto da un treno mentre fuggiva dopo avere incendiato, insieme a un amico, l'auto del suo aguzzino. È uno degli episodi centrali di un'indagine che ha smascherato un pedofilo di 75 anni che stamani è stato arrestato dalla squadra Mobile di Pisa in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Entrambi i giovani furono vittime degli abusi dell'orco quando erano ancora minorenni.

L'uomo, pisano, è accusato di episodi ripetuti su almeno 4 vittime già identificate in un periodo compreso tra il 2010 e il 2018. In particolare, era stato un giovane marocchino appena maggiorenne, nel 2016 a denunciare il pedofilo dopo averlo visto transitare in auto insieme a un ragazzino. Proprio durante gli accertamenti svolti dalla polizia la svolta nelle indagini, il 21 dicembre scorso, con la morte del 19enne. La polizia ha anche individuato una quarta vittima, un quattordicenne, abusato nelle scorse settimane dall'arrestato.
Ultimo aggiornamento: 24 Marzo, 15:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il senso del Papa al Messaggero

Colloquio di Virman Cusenza e Alvaro Moretti