Pisa, molestò minorenni per anni, preso pedofilo: una sua vittima morì dopo essersi vendicato

Il 21 dicembre scorso un 19enne morì travolto da un treno mentre fuggiva dopo avere incendiato, insieme a un amico, l'auto del suo aguzzino. È uno degli episodi centrali di un'indagine che ha smascherato un pedofilo di 75 anni che stamani è stato arrestato dalla squadra Mobile di Pisa in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Entrambi i giovani furono vittime degli abusi dell'orco quando erano ancora minorenni.

L'uomo, pisano, è accusato di episodi ripetuti su almeno 4 vittime già identificate in un periodo compreso tra il 2010 e il 2018. In particolare, era stato un giovane marocchino appena maggiorenne, nel 2016 a denunciare il pedofilo dopo averlo visto transitare in auto insieme a un ragazzino. Proprio durante gli accertamenti svolti dalla polizia la svolta nelle indagini, il 21 dicembre scorso, con la morte del 19enne. La polizia ha anche individuato una quarta vittima, un quattordicenne, abusato nelle scorse settimane dall'arrestato.
Gioved├Č 22 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 24-03-2018 15:24

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-03-23 13:37:47
Non sono un violento ma in questi casi applaudirei alla "Castrazione Chimica". E secondo me sarebbe ancora troppo poco. Mi dispiace enormemente per quel ragazzo. Per arrivare ad un simile gesto (Quale glie' costato la vita) chissa' quanta sofferenza deve aver patito. Pedofili: La peggior razza d'infami che possa esistere sulla faccia della Terra............
2018-03-23 02:21:52
75 anni...non gli faranno niente... Negli USA vai dentro anche a 90 anni...
2018-03-22 20:12:38
Io aggiungerei la castrazione fisica!
2018-03-22 17:10:34
a queste "persone" oltre al carcere andrebbero sequestrati tutti e beni e devoluti alle vittime degli abusi
2018-03-22 18:55:51
La costituzione di parte civile nel processo penale serve proprio a questo.
QUICKMAP