Vomito e mal di testa dopo scuola: a 10 anni pestato dalla gang di bulli

Martedì 3 Ottobre 2017 di Annamaria Parisi
25
A dieci anni appena sarebbe stato picchiato e aggredito a scuola da uno o più bulli, suoi compagni di istituto, più grandi di lui. La vittima è un bimbo straniero che frequenta la prima media in un istituto del Miranese e non ha ancora compiuto gli 11 anni. Giovedì della scorsa settimana avrebbe subito un vero e proprio agguato, con i bulli, tutti di terza media e tutti italiani, che dopo averlo seguito fino al bagno della scuola gli avrebbero sferrato un pugno in volto durante la pausa dalle lezioni. Una professoressa corraggiosa è l'unica a parlare di «atti di prevaricazione da parte di una specie di baby gang, volti noti dentro come fuori la scuola e già protagonisti anche di alcuni episodi vandalici nell'hinterland comunale».

IN PRONTO SOCCORSO
Finita la ricreazione, rientrato in classe, il bimbo - in evidente stato di choc e con l'occhio gonfio - si è sentito male, accusando un forte mal di testa accompagnato dal vomito. Per questo il papà, allarmato, dopo averlo ritirato da scuola prima della fine dei corsi, l'ha prima portato a casa per poi deviare d'urgenza in ospedale, al pronto soccorso di Mirano. Il figlio stava male e continuava a dare di stomaco.

 
  Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre, 08:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

C’è il tutto esaurito in palestra per vincere la prova costume

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma