Treviso, critica la pediatra su Facebook e lei cancella il figlio dai pazienti

di Maria Chiara Pellizzari
Una mamma pubblica un post su Facebook in cui lamenta la scarsa presenza della pediatra: per tutta risposta, la dottoressa ricusa il figlio dalle sue liste. Ecco cos'è successo per uno sfogo sulla piazza virtuale dell'Ora di Castelfranco utilizzata per condividere le proprie preoccupazioni con altri utenti del web, in questo caso con i genitori. «Venti giorni fa ho espresso un'opinione (su Facebook): ho detto che non sono riuscita a parlare direttamente con il medico, in tre settimane ho parlato con due sostituti e una segretaria - ricorda la mamma - poi mi è arrivata la lettera. Ho telefonato, un responsabile dell'Usl 2 mi ha riferito che la dottoressa ha deciso di non seguirmi più a causa di un mio post».

A fare chiarezza è il direttore generale dell'Usl 2, Francesco Benazzi: «Quello tra medico e paziente è un rapporto fiduciario. Come un paziente, se non ha più fiducia, può cambiare medico, così anche il medico può ricusare il paziente. Sono le regole del contratto nazionale»...

LEGGI ANCHE: «Sei sempre arrabbiato e la sera torni stanco»: polemica sulla filastrocca per la festa del papà in una materna
 
 
Giovedì 8 Marzo 2018 - Ultimo aggiornamento: 10-03-2018 11:26

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-03-08 14:36:33
Tanta gente usa i social per spettegolare, a torto o ragione, sul prossimo, e non si rende conto del lato negativo dei social: sono delle piazze pubbliche che pi√Ļ pubbliche non si pu√≤. Magari questa mamma avr√† avuto le sue ragioni, ma bisognerebbe sapere cosa ha effettivamente scritto a proposito del medico. E comunque, se c'√® un rapporto che si basa sulla fiducia, √® quello con i medici di base e i pediatri. Immagino comunque che sia nelle prerogative dei medici l'accettare o rifiutare un paziente; non credo lo possano fare come libero arbitrio.
2018-03-08 14:08:08
mah questi cavolo di social creano piu' problemi che altro, vista anche la totale assenza di censura. Ciunque puo' insultare e diffamare altri impunemente. Sono l'anarchia assoluta, terreno fertile per incivili,maleducati e svitati di ogni risma
2018-03-08 12:16:53
non fa una piega.
2018-03-08 15:02:24
Soprattutto perche' la "mammina" ha fatto al medico un danno di immagine. Una cosi' non la vorrei tra i piedi.
4
  • 501
QUICKMAP