Decapita la moglie con una mannaia, poi tenta
il suicidio: tragedia in Sardegna

Lunedì 15 Dicembre 2014
Delitto in Sardegna
NUORO - Decine e decine di colpi di mannaia sulla testa della moglie, poi ha tantato di togliersi la vita, ma è stato salvato e ora è in stato di arresto.

La tragedia di una coppia di giovani cinesi si è consumata stamani alle 11 ad Orosei (Nu), nell'appartamento dove vivevano in via Nazionale. Wu Xiaobo 39, commerciante cinese, ha inferto numerosi colpi di mannaia alla moglie 32enne Xia Lingfen, poi l'ha decapitata. A dare l'allarme un loro connazionale che alle11non vedendoli arrivare nel negozio ha dato l'allarme. Sul posto sono arrivato immediatamente i carabinieri della stazione di Orosei e i colleghi della radiomobile e del nucleo investigativo della compagnia di Siniscola, coordinati dal capitano Andrea Senes.



Raccapricciante la scena del crimine: lei è stata trovata vicino all'uscio di casa in un lago di sangue, lui, che ha tentato il suicidio tagliandosi le vene in una stanza dell'appartamento che avevano preso in affitto.



Immediatamente soccorso dai militari e dal 118,è stato trasportato in condizioni non gravi al pronto soccorso dell'ospedale San Francesco di Nuoro, dov'è piantonato, in stato d'arresto in attesa di essere trasferito nel carcere di Badd'e Carros. Sul posto, insieme ai carabinieri, il pm di Nuoro Andrea Schirra e il medico legale Vindice Mingioni, che ha eseguito una prima ricognizione sul cadavere. Mistero sulle cause che hanno scatenato la furia uxoricida del 39enne cinese. I due, da qualche anno nelpaese della Baronia, erano considerati tranquilli e attendevano l'arrivo dei loro figli dal paese d'origine. Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre, 14:18