Omicidio Fanella, vent'anni di reclusione per Giuliani e Larosa

Giuseppe Larosa ed Egidio Giuliani
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 29 Aprile 2015, 16:17 - Ultimo aggiornamento: 1 Maggio, 14:33

Per il tentato sequestro e l'omicidio di Silvio Fanella, il broker legato all'imprenditore Gennaro Mokbel, il gup di Roma ha condannato con rito abbreviato a 20 anni di reclusione Egidio Giuliani e Giuseppe Larosa. Il fatto avvenne il 3 luglio del 2014. Il giudice Luciano Imperiali ha accolto la richiesta dei pm Paolo Ielo e Giuseppe Cascini stabilendo anche una provvisionale in favore dei familiari di Fanella di 100 mila euro. Per il delitto è imputato anche Giovanni Ceniti, sotto processo in prima Corte d'Assise.

Nel giudizio Giuseppe La Rosa è rappresentato dall'avvocato Valentina Angeli mentre Egidio Giuliani dagli avvocati Gianluca Arrighi e Emanuela Santarelli. «Il giudice si è riservato il deposito della motivazione in novanta giorni - ha dichiarato Arrighi -Quando avremo modo di leggere il contenuto della sentenza capiremo quale sia stato il ragionamento logico giuridico in base al quale è stato ritenuto sussistente il tentativo di sequestro di persona a scopo di estorsione e non invece il tentativo di rapina, da noi fortemente sostenuto e argomentato durante la discussione. Quanto all'omicidio - ha aggiunto il penalista e scrittore - è stato esclusa la premeditazione ed è stata accolta la nostra ricostruzione per cui l'uccisione di Silvio Fanella è stata la degenerazione di quello che noi continuiamo a sostenere sia stato un tentativo di rapina. Sicuramente - ha quindi concluso Arrighi - proporremo appello contro la sentenza».

© RIPRODUZIONE RISERVATA