Mose, il giudice dice sì al patteggiamento: Galan sconterà 2 anni e 10 mesi a casa e restituirà 2,6 milioni

Giovedì 16 Ottobre 2014

Il gup di Venezia, Giuliana Galasso, ha accolto il patteggiamento tra la procura e l'ex governatore del Veneto, Giancarlo Galan, con una condanna a due anni e 10 mesi di reclusione e a 2 milioni e 600mila euro di multa.

Al termine dell'udienza i legali di Galan, Niccolò Ghedini e Antonio Franchini hanno detto: «Galan resta ai domiciliari. Dovremmo leggere il dispositivo del giudice e valutare se ricorrere alla Corte di Cassazione per avere l'assoluzione da ogni addebito del nostro cliente».

«Non siamo soddisfatti - hanno aggiunto i legali dell'ex governatore veneto - il patteggiamento è stato raggiunto attraverso un percorso sofferto perchè siamo convinti dell'innocenza del nostro cliente, ma questa scelta è stata fatta per motivi di salute da una parte e familiari dall'altra». «Sulla decadenza da parlamentare - ha rilevato Ghedini - il percorso per Galan sarà alla Camera quando la sentenza passerà in giudicato».

La procura e in particolare il pool di magistrati che ha indagato sulla vicenda Mose ha espresso grande soddisfazione. Il procuratore aggiunto Carlo Nordio ha detto che si è «concluso il patteggiamento come speravamo dovesse andare». «Abbiamo raggiunto in tempi brevi - ha spiegato - risultati soddisfacenti con una serie di pene certe, non esemplari ma educative». Nella sola giornata di oggi sono stati chiusi, con quello di Galan, 19 patteggiamenti, da qui la soddisfazione di Nordio.

Ultimo aggiornamento: 18 Ottobre, 13:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma