Modena, ventenne trovato morto in casa: il corpo era in una valigia in camera da letto

Domenica 26 Novembre 2017
1
Due o più persone, probabilmente cinesi e presumibilmente giovani. La Polizia di Modena sta cercando i possibili autori dell'omicidio di piazza Dante, dove ieri è stato trovato dentro una valigia il cadavere di un giovane di vent'anni cinese, di nome Hu ma conosciuto come 'Leò, in un appartamento al sesto piano, dove lo studente abitava con la madre e il compagno di lei, l'avvocato modenese Andrea Giberti. L'ambiente in cui è maturato il delitto resta però un mistero, dal momento che gli inquirenti (il pm è Katia Marino e indaga la Squadra mobile) si sono chiusi in un silenzio totale.

La valigia è stata notata nella camera del giovane dalla madre del ragazzo. E sarebbe stato l'avvocato Giberti a telefonarle, dicendole di tornare a casa perché aveva perso le tracce del ragazzo, dopo che almeno due giovani erano andati a fargli visita. I giovani, vittima compresa, si sarebbero chiusi nella camera del ventenne, mentre l'avvocato stava lavorando in un'altra zona dell'appartamento. Sarebbero dunque loro, i due sconosciuti che però forse Leo conosceva, le persone che in questo momento la polizia vuole trovare. Per farlo sono anche state scandagliate tutte le registrazioni delle telecamere presenti in zona.

La Scientifica ha eseguito anche altri rilievi nello stabile, per diverse ore. Testimoni che abitano nel palazzo hanno riferito di aver effettivamente visto allontanarsi da piazza Dante Alighieri almeno due giovani. Se questa ipotesi dovesse essere confermata dagli sviluppi delle indagini, allora il ventenne potrebbe essere stato ucciso da quelli che al momento sono ricercati. Poi, l'occultamento del cadavere nella valigia, anche questo mentre l'avvocato si trovava in casa. Un altro elemento certo è che gli inquirenti stanno sentendo numerose persone, come hanno fatto anche ieri fino a tarda ora.

Ovviamente tra queste persone ci sono anche l'avvocato e la compagna cinese. Per il momento, però, non si hanno notizie di fermi. La salma del ventenne si trova alla Medicina legale, dove si dovrà chiarire uno dei tanti punti interrogativi della vicenda: come è stato ucciso Leo? Da indiscrezioni pare che il ventenne possa essere stato colpito alla testa, ma non è escluso nemmeno che sia stato strangolato. È annunciato per domani un punto in Procura sulle indagini.
Ultimo aggiornamento: 27 Novembre, 14:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma