Mestre, maxi rissa al parco tra immigrati e forze dell'ordine: pugni e sputi contro vigili e militari

Maxi rissa a Mestre dove domenica pomeriggio, militari e vigili urbani sono intervenuti per una lite tra 2 spacciatori e tossicodipendenti e sono stati aggrediti mentre l'auto della polizia locale veniva devastata. Contro militari e vigili sono volati calci, pugni e sputi.

Uno dei due immigrati, afghano, dopo essere stato caricato in auto, ha sfondato plexiglass e finestrini a forza di pugni e testate, il tutto mentre l'amico si scagliava contro gli agenti. Il bilancio è di quattro tra militari e agenti feriti e danni all'auto per duemila euro. In manette sono finiti l'irakeno Moustafa Darbaz, 24 anni, e il suo convivente Ahmazia Tarshi, 22 anni, afghano. Ieri i due sono stati condannati rispettivamente a sei mesi e sei mesi e 20 giorni di reclusione.
 
Mercoledì 16 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 17-05-2018 19:51

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 24 commenti presenti
2018-05-17 10:01:35
Ma i nostri militari si fanno pestare da due ragazzi cosi' facilmente??? Ma io boh....
2018-05-16 20:04:27
Ma a che punto siamo arrivati, possibile che nessuno si renda conto dell'assurditĂ  di quanto stĂ  avvenendo ormai quotidianamente. Forze Armate e Polizia "delegittimate" dal difendersi non fanno uso delle armi e si fanno riempire di botte. A questo punto megli disarmarli almeno si evita che vengano rapinati delle loro armi.
2018-05-16 19:08:02
20 giorni? Il giudice si Ă© sbagliato, voleva dire 20 anni !!!!
2018-05-16 18:07:36
Quando ci vuole il pugno di ferro, ...non viene usato.
2018-05-16 17:28:29
Dite Boldrini ma si chiama bossi-fini ... e con questo mandate al governo salvini .... e tutto rimarrĂ  come prima
24
  • 2,5 mila
QUICKMAP