Maturità 2018, social in fermento per le tracce della prima prova

Mercoledì 20 Giugno 2018
Maturità 2018, le reazioni alle tracce della prima prova: «Sono attuali e fanno riflettere, pensate a chi è capitato Magris»
La vera notizia è che le reazioni alle tracce della prima prova scritta dell'esame di maturità 2018, per una volta, sono praticamente quasi tutte positive. Gli utenti, sul web, hanno infatti dichiarato di apprezzare la scelta delle varie tracce, a cominciare da quella su Giorgio Bassani e il suo romanzo Il Giardino dei Finzi Contini. Non mancano, però, battute ironiche, anche sui confronti tra le tracce di oggi e quelle degli anni passati.

LEGGI ANCHE: Giorgio Bassani e il Giardino dei Finzi Contini, chi è l'autore scelto per l'Analisi del Testo della Maturità 2018​



«In un momento in cui si parla di censimenti su base etnica, un testo che ricorda la discriminazione e le leggi razziali è d'estrema attualità», spiega un utente. Anche altre tracce, come ad esempio quella sull'uguaglianza formale e sostanziale secondo la Costituzione, hanno ricevuto un plauso da parte degli utenti: «Sono tracce meravigliose che possono far riflettere davvero i ragazzi».
 


I giudizi positivi si sprecano, c'è chi non usa mezzi termini: «Queste tracce sono cazzutissime!». Molto gradite anche quelle su Alda Merini e la solitudine (qualcuno afferma: «Finiranno per citare Laura Pausini»), così come il tema tecnico-scientifico e quello storico su De Gasperi e Moro: «Sono senza dubbio le migliori da molti anni a questa parte».

Qualche parere negativo c'è, ma si tratta di una percentuale decisamente bassa. Tra questi, un utente sottolinea: «Non sono tracce facili, vanno lette con attenzione e il rischio di sbrodolare in libertà, andando fuori tema, è altissimo». Ad ogni modo, molti utenti puntualizzano: «Non lamentatevi, pensate a chi alla prima prova si è ritrovato Magris o Caproni». E, sulla falsariga di questi tweet: «Fatemi capire, le tracce di m***a sono capitate solo a me?». C'è anche chi ironizza su Luigi Pirandello, sempre tra i favoriti nel toto-tracce ma assente da diversi anni: «E anche quest'anno, esce l'anno prossimo».

Dall'attualità, infine, si passa ai ricordi. Ci sono poi utenti, diplomati da tempo, che ironizzano ricordando un fatto che farà sentire vecchio chiunque: «Tutto bello, ma ricordatevi che i maturandi di quest'anno saranno gli ultimi nati nel '900». Altri ex maturandi, invece, si sono diplomati in un anno magico come il 2006: «Tutta questa retorica non l'ho mai capita, avevamo pensieri più grandi, tipo quello di consegnare in fretta e furia la seconda prova per andare a vedere Italia-Repubblica Ceca». Un altro utente, invece, ha twittato: «Ricordo il tema su I Promessi Sposi, incentrato sul ruolo di Bella Figheira, ma mi bocciarono comunque».
 

 

 


 

 

 

 


 


 


 

 

 

 

 

 

 
Ultimo aggiornamento: 11:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Piumino, t-shirt e calzini bassi, ma i ragazzi non hanno freddo?

di Raffaella Troili