MALTEMPO

Maltempo da Nord a Sud: un morto a Roma, grave un pompiere in Campania

Domenica 1 Dicembre 2013
Il maltempo si sta abbattendo in queste ore su tutta Italia, causando vari danni. Un centauro è morto a Roma e un vigile del fuoco è rimasto gravemente ferito durante un intervento in Campania. Le previsioni parlano di altre 72 ore di piogge e temporali al Sud; da mercoledì bel tempo su tutta Italia, ma freddo e neve mettono a rischio anche il quadro meteo dell'Immacolata.



Lazio È emergenza nel Frusinate per le violente raffiche di vento. La situazione peggiore è nel Cassinate e nel nord della provincia. Oltre a numerosi alberi abbattuti sulle strade, nella zona di Cassino il forte vento ha fatto crollare anche pali della Telecom e dell'Enel creando disagi per circa 200 famiglie. I pompieri di Cassino, che dalle prime ore di questa mattina sono impegnati senza sosta, hanno numerose richieste d'intervento. Diverse le situazioni critiche anche nella zona di Fiuggi. Alberi crollati e danni si segnalano agli Altipiani di Arcinazzo.
Il forte vento che sta soffiando alle porte di Roma ha scoperchiato diversi tetti a Tivoli e provocato la caduta di alberi e rami. Sul posto sono al lavoro i vigili del fuoco. Non ci sono feriti. Molte richieste di soccorso per alberi caduti sono arrivate anche dalla zona di Subiaco.



Campania È ricoverato con prognosi riservata uno dei quattro vigili del fuoco rimasti feriti nel Salernitano mentre operavano in prossimità della stazione di servizio della A/30, la Caserta-Salerno, tra Nocera Inferiore e Sarno. I caschi rossi stavano mettendo in sicurezza un albero quando sono stati travolti dalla caduta del fusto. Il più grave, ricoverato nell'ospedale Umberto I di Nocera inferiore, ha riportato un trauma cranico con una vistosa tumefazione al viso, con interessamento dell'occhio sinistro e contusioni toraciche. L'altro collega del distaccamento di Nocera Inferiore ha invece riportato una frattura scomposta della tibia e del perone, del femore e del malleolo ed è ricoverato all'ospedale Vittime di Villa Malta di Sarno. Il capo squadra, che era giunto dal comando provinciale di Salerno, ha riportato una ferita lacero-contusa alla coscia sinistra ed un trauma toracico che i medici hanno giudicato guaribili in 15 giorni. Il vigile ha lasciato il nosocomio nocerino per far ritorno a casa. Il quarto vigile del fuoco coinvolto è stato dimesso dopo che i sanitari hanno provveduto a rimuovergli dall'occhio dei residui di terra trasportati dal forte vento. Sono fermi, al momento, tutti i collegamenti marittimi nel golfo di Napoli. La paralisi degli spostamenti riguarda Capri, Ischia e Procida. Il vento di grecale forza 9 e il mare molto mosso, forza 5-6, hanno prima impedito le partenze dei mezzi veloci, e poi hanno bloccato anche quelle dei traghetti. Le previsioni non indicano possibilità di miglioramento per le prossime ore.



Puglia Circa 200 famiglie sono state fatte sgomberare dalle proprie abitazioni in contrada Marinella, a Marina di Ginosa, nel tarantino. La decisione è stata assunta dal Comune dopo che la Prefettura ha segnalato l'esondazione del fiume Bradano nel territorio di Matera. Nel comune di Ginosa, già duramente colpito dall'alluvione del 7 ottobre scorso, gli allagamenti hanno interessato nuovamente la gravina e alcuni ponti. Un edificio fatiscente, in stato di abbandono, è crollato in via Di Mezzo, nella città vecchia di Taranto, anche a causa delle infiltrazioni d'acqua provocate dalla pioggia caduta nelle ultime ore. Non ci sono stati feriti. Un paio di settimane fa nelle vicinanze crollò un altro stabile diroccato. Un lungo tratto di strada è ricoperto da un cumulo di macerie. Quattro uomini, due dei quali di 50 e 32 anni a bordo di un trattore, e altri due di 40 e 48 anni su un autocarro, rimasti intrappolati con i loro mezzi a causa del maltempo da acqua e fango, in un canale sottostante un ponte, nel territorio di Andria, sono stati tratti in salvo dagli agenti di una pattuglia della polizia stradale. L'episodio è avvenuto nel territorio della contrada 'Puro', nei pressi della strada provinciale Andria-Trani.



Calabria È sempre alta l'allerta per il maltempo sulla Calabria. La fascia jonica è la più attenzionata, soprattutto dopo i danni dell'ultima ondata di maltempo della scorsa settimana. A Schiavonea, frazione marina di Corigliano Calabro, il sindaco Giuseppe Geraci ha emesso un'ordinanza, eseguita dai vigili del fuoco, che ha disposto l'evacuazione di dieci abitazioni perchè minacciate dalle mareggiate. I vigili hanno anche soccorso una donna anziana, la cui casa si era allagata, e l'hanno condotta da alcuni parenti. Nella stessa Corigliano ed a Cariati, sempre in provincia di Cosenza, le scuole resteranno chiuse domani e martedì. Istituti scolastici chiusi anche a Isola Capo Rizzuto (Crotone) su disposizione del sindaco, Gianluca Bruno, che aveva già stabilito uno stop alle lezioni anche per la giornata di ieri. La Protezione civile e i Vigili del fuoco segnalano qualche situazione di disagio a Crotone, Botricello e Sellia Marina (Catanzaro), dove alcune piccole frane hanno bloccato alcune strade provinciali. Numerosi gli interventi per allagamenti e aiuto ad automobilisti rimasti in panne. Collegamenti difficili anche sulla linea ferroviaria.



Sardegna Prosegue, con particolare attenzione, l'attività di controllo e monitoraggio nella sala operativa della Protezione civile sui territori colpiti dall'alluvione, dopo la nuova allerta meteo che dovrebbe interessare, per le prossime 24 ore i territori della Gallura, Flumendosa e Flumineddu. Le notizie sul fronte degli evacuati rimangono pressochè stabili, mentre sono state sospese, su disposizione della Prefettura di Nuoro in accordo con i familiari, le attività di ricerca di Giovanni Farre, 62 anni, operaio di Bitti disperso a Onanì (Nuoro). Per quanto riguarda la viabilità si segnala la riapertura al traffico, con ordinanza dell'Anas, della strada statale 389 Var km 29/31 (Lanusei-Villagrande-Nuoro).



Molise Peggiora la situazione delle strade in Basso Molise a causa delle forti piogge: la ss 16 tra Campomarino (Campobasso) e Serracapriola (Foggia) è stata chiusa in entrambi i sensi di marcia, con deviazione del traffico sull'autostrada A/14, a causa dell'esondazione di un torrente. Allagate alcune abitazioni a Campomarino Lido (Campobasso) dove sono in corso interventi dei Vigili del Fuoco di Termoli; problemi per allagamenti si segnalano anche nella zona del Sinarca di Termoli e disagi anche nei paesi limitrofi.



Lombardia Emergenza freddo per i clochard a Milano, dove Comune, operatori del volontariato sono al lavoro senza sosta per assisterli. Fino ad oggi sono state accolte più di 1700 persone.
Ultimo aggiornamento: 20:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Zero pubblico, il Bioparco pensa ai fondi

di Marco Pasqua