Gina Lollobrigida, assolto Javier Rigau. Il giudice: «Le nozze sono valide»

Giovedì 23 Marzo 2017 di Michela Allegri
6
Francisco Javier Rigau Rafols e Gina Lollobrigida

Nessuna truffa e nessun inganno. Le nozze del 2010 tra Gina Lollobrigida e lo spagnolo Javier Rigau sono valide. Finito a processo per truffa e uso di atto falso, il catalano, difeso dagli avvocati Michele e Alessandro Gentiloni Silveri, è stato assolto da ogni accusa. La pm Claudia Terracina aveva sollecitato una condanna a 8 mesi.
Rigau ha sempre affermato di aver sposato l'attrice per procura il 29 novembre 2010. La Lollobrigida, invece, ha più volte definito quel matrimonio una “truffa in piena regola”. Per questa vicenda la pm Claudia Terracina aveva chiesto una condanna a 8 mesi di reclusione per lo spagnolo. Per l'accusa, infatti, la procura sarebbe stata siglata in maniera fraudolenta. Rigau era imputato per uso di atto falso e truffa. Agendo con con "artifizi e raggiri", infatti, avrebbe ingannato la diva facendole firmare la procura e "acquisendo lo status giuridico di coniuge" di una persona molto facoltosa. È scritto nel capo d'imputazione a suo carico. La sentenza è stata pronunciata dal giudice Paola Roja. In aula era presente la Lollobrigida.

Ultimo aggiornamento: 24 Marzo, 10:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Calimero e la gabbianara della Balduina

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma