Lecco, muore uomo punto da calabrone mentre lavora in un podere

E' morto dopo essere stato punto da un calabrone mentre stava lavoravando in un campo. Un uomo di 47 anni è deceduto in un podere nelle zone collinari di Olginate, in provincia di Lecco, con ogni probabilità a causa di uno shock anafilattico dovuto alla puntura di un calabrone.

L'allarme è scattato poco prima delle 20 quando, accortosi del malore, un fratello della vittima ha provato invano a rianimare l'uomo, che era intento a svolgere dei lavori di campagna. Sul posto sono intervenuti l'elisoccorso con un'ambulanza e i carabinieri. Non c'è stato nulla da fare. Il medico ha poi constatato il decesso. Sull'accaduto sono in corso indagini da parte dei carabinieri per accertare l'esatta causa del decesso.
Giovedì 14 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 15-06-2018 13:13

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-06-15 12:08:04
Le vespe nelle foto no appartengono ad una specie presente in Europa. Sono Vespe mandarinia, presenti solo in Asia, la specie nostrana è la Vespa crabro
2018-06-15 10:33:37
Con shock anafilattico non si scherza, poteva essere anche una zanzara aprovocare la morte.
2018-06-15 10:02:57
Non dico tanto, ma almeno usare una foto del calabrone nostrano (Vespa crabro), e non una foto vecchia di 10 anni di Vespa mandarinia, specie NON presente in Europa? Così, giusto per evitare allarmismi inutili?
2018-06-15 09:13:50
i carabinieri ?????
2018-06-15 15:56:14
E già, forse riusciranno ad arrestare l'insetto omicida !
QUICKMAP