Lecce, prende una mazzetta da un perito: arrestato un giudice onorario

Martedì 12 Giugno 2018
7
E' stata arrestata in flagranza, mentre metteva in tasca la mazzetta da duemila euro che le aveva appena consegnato un perito. Era il prezzo per ottenere incarichi. Per questo motivo, una giudice onoraria in servizio presso il Tribunale civile di Lecce è finita in manette. Si tratta dell'avvocatessa Marcella Scarciglia, 44 anni, fermata nel primo pomeriggio dagli agenti dell'aliquota distaccata in Procura della Polizia di Stato. E' accusata di concussione: avrebbe fatto intendere al professionista, suo consulente, che l'affidamento di incarichi era condizionato al versamento del denaro.

Fissato l'appuntamento nel pomeriggio a casa della giudice, il consulente, che nel frattempo aveva avvisato i poliziotti, si è presentato consegnando la somma pattuita. In quel momento i poliziotti hanno bussato alla porta e si sono fatti aprire, sorprendendo la donna con il denaro. La giudice ha tentato inutilmente di negare l'evidenza, ma le banconote erano state precedentemente fotocopiate. Il fascicolo sarà trasmesso per competenza alla Procura di Potenza.
Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 21:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

"Viaggio sul 44, l'autobus del diavolo"

di Pietro Piovani