Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lecce, il momento della caduta del fulmine: terrore in spiaggia. Migliora il 13enne ferito

Video
1 Minuto di Lettura
Sabato 25 Agosto 2018, 17:04 - Ultimo aggiornamento: 27 Agosto, 16:03

Il momento terribile della caduta del fulmine ripreso dalle telecamere di video sorveglianza dello stabilimento balneare de "Le Dune" di Porto Cesareo. Il fulmine si schianta sul tratto di spiaggia libera (visibile in fondo). Nella baia c'era tantissima gente ed ancora non pioveva. Al momento della scarica, le telecamere si oscurano e i bagnanti saltano per il boato enorme. Qualche minuto dopo parte la macchina di primo soccorso con i bagnini degli stabilimenti gemelli Dune e Tabù e il dottor Lucio Nestola, grazie alle manovre e soprattutto al defibrillatore salvano la vita di un giovane senegalese di 13 anni.
 

 


Migliora il tredicenne. Sta meglio, non è più intubato e respira da solo il 13enne senegalese colpito ieri da un fulmine mentre si trovava su una spiaggia tra Porto Cesareo e Torre Lapillo, in Salento. Lo si apprende dalla direzione sanitaria della Asl di Lecce. Assieme al ragazzino c'erano altre quattro persone, due delle quali - un 17enne senegalese e un 29enne italiano - sono state già dimesse ieri sera. Il 13enne - a quanto viene riferito - ha delle ustioni legate all'entrata e all'uscita del fulmine, non è in grado di relazionare perfettamente, ma dal punto di vista neurologico risponde bene agli stimoli diagnostici di valutazione compiuti dai medici del Vito Fazzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA