L’Isis indebolita/Il terrorismo “povero” mette a rischio l’Italia

di Alessandro Orsini
Un richiedente asilo del Gambia è stato arrestato con l’accusa di volersi lanciare con un’auto contro la folla in nome dell’Isis.  Il timore che un rifugiato politico realizzi un attentato in Italia (è stato arrestato a Pozzuoli) è cresciuto negli ultimi mesi per due ragioni principali. La prima ragione ha a che vedere con la caratteristica generale che il terrorismo dell’Isis ha assunto con la caduta progressiva delle sue roccaforti in Siria e in Iraq. Si tratta del passaggio dal terrorismo...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerd├Č 27 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 00:05

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
QUICKMAP