TERREMOTO

Terremoto, l'Ingv ricostruisce la propagazione delle onde sismiche

Domenica 30 Ottobre 2016 di Federica Macagnone


La propagazione delle onde sismiche sulla superficie terrestre spiegata in un video: l'Ingv ha realizzato un'animazione che illustra il fenomeno generato dal terremoto delle ore 7.40 del 30 ottobre che ha coinvolto l'Italia Centrale.

Come spiega l'Istituto italiano di geofisica e vulcanologia, si tratta di un'animazione preliminare che rappresenta i primi 2 minuti a partire dall’origine dell’evento sismico: le onde di colore blu indicano che il suolo si sta muovendo velocemente verso il basso, quelle di colore rosso indicano che il suolo si sta muovendo verso l’alto. 

La velocità e l’ampiezza delle onde sismiche dipendono dalle caratteristiche della sorgente sismica, dal tipo di suolo e dalla topografia: come mostra il filmato, le onde si sono propagate con maggiore intensità e più a lungo verso le regioni adriatiche, verso il Lazio e la Toscana meridionale.

Nel terremoto del 26 ottobre, che ha coinvolto le province di Macerata, Rieti, L'Aquila, Perugia e Ascoli Piceno, le onde si erano propagate con maggiore intensità e più a lungo verso Nord-Est, lungo le coste delle regioni adriatiche, verso il Lazio e la Toscana meridionale.

 

Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre, 13:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma