Macerata, va in ospedale con le doglie ma la rimandano a casa 2 volte: la neonata è gravissiam

Mercoled├Č 28 Marzo 2018
6
Dramma la notte scorsa nei dintorni di Macerata, dove una 40enne ha partorito nella propria abitazione dopo essere stata rimandata a casa due volte dall'ospedale di Macerata, dove si era recata per forti dolori diverse ore prima: ora la bimba è ricoverata in gravissime condizioni all'ospedale Salesi di Ancona. I familiari si sono rivolti a un legale per presentare un esposto alla magistratura.

La donna, al nono mese di gravidanza, si era presentata in ospedale ieri pomeriggio perché accusava forti dolori, ma i sanitari l'avevano rassicurata, sostenendo che il parto non era imminente. Durante la notte, verso l'una, aveva avuto altri dolori lancinanti, era stata accompagnata nuovamente in ospedale, e anche questa volta le avevano detto che non c'era pericolo di un parto improvviso. Tornata a casa, la donna è stata colta dalle doglie e i familiari non hanno avuto neppure il tempo di chiamare l'ambulanza: senza alcuna assistenza è avvenuto il parto naturale di una bambina, durante il quale ci sarebbero stati problemi con il distacco del cordone ombelicale. La puerpera e la bambina sono state ricoverate all'ospedale di Macerata, ma i sanitari si sono subito resi conto che la piccina era gravissima, ed è stata trasferita al Salesi di Ancona. 
Ultimo aggiornamento: 30 Marzo, 15:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA