Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Schianto dopo la festa, Nunzia muore per il suo 26esimo compleanno

Nunzia Sibiriu
2 Minuti di Lettura
Domenica 14 Dicembre 2014, 12:42 - Ultimo aggiornamento: 16 Dicembre, 09:24

CAGLIARI - Una ragazza di 26 anni, Nunzia Sibiriu, è morta in un incidente stamani sulla Ss 196 che collega Villasor a Villacidro, all'altezza del bivio di S'Acqua cotta,in provincia di Cagliari.

Erano le 6,15 circa quando una Fiat Panda condotta da Massimo Piras, 36enne di Gonnosfanadiga (Ca), forse a causa dell'alta velocità e dell'asfalto bagnato o forse per un colpo di sonno, ha sbandato per un centinaio di metri andando a finire contro un guard rail. Morta sul colpo Nunzia Sibiriu, anche lei di Gonnosfanadiga.

I due rientravano dal festeggiamento del compleanno della giovane, che aveva compiuto 26 anni l'altroieri. Piras deve la vita a un brigadiere dei carabinieri della compagnia di Villacidro e al capitano dei barracelli, Salvo Cottone e Antonio Cadoni, che mentre andavano a caccia hanno notato la colonna di fumo che si è levata dell'auto che bruciava. I due si sono precipitati nell'auto e sono riusciti ad estrarre dall'abitacolo il giovane mentre le fiamme hanno divorato i resti della Panda. Piras è stato trasportato dal 118 all'ospedale Brotzu di Cagliari, non in pericolo di vita. Sul posto i carabinieri di Villacidro e la radiomobile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA